Barbecue a gas quale comprare
Cucina Giardino Le ultime recensioni

Barbecue a gas: quale comprare

Il barbecue a gas è lo strumento preferito da coloro che amano il sapore della carne alla griglia ma non intendono impiegare giornate intere nell’attesa che legna e carbone raggiungano la temperatura giusta per iniziare a cucinare. La griglia a gas è essenzialmente un compromesso perfetto fra gusto e praticità, che fra i suoi pregi include anche la maggior facilità nella pulizia.

A cosa serve un barbecue a gas?

Al netto di una doverosa rinuncia all’aroma tipico che il legno conferisce alle pietanze, il barbecue a gas è in molti casi sovrapponibile al suo collega più tradizionale.

Serve, ovviamente, per arrostire pietanze ed in particolare la carne, la regina del BBQ. Ciò non toglie però che al suo interno anche le verdure -ad esempio- assumeranno un sapore tanto deciso quando delizioso, caratteristica che rende la brace uno dei migliori metodi di cottura in assoluto.

Non c’è però bisogno di dirlo: per un grande grigliata ci vuole un grande barbecue. Pertanto occhi aperti nel caso in cui tu decida, adesso o più avanti, di comprare uno per arrostire in terrazzo o in giardino.

Ma d’altronde noi siamo qui proprio per aiutarti e per questo, in basso, troverai una lista approfondita dei migliori barbecue reperibili sul web (e non solo). Li abbiamo classificati in basi ai fattori principali, come ad esempio il pregio dei materiali di costruzione, la perfezione della cottura ed il rapporto qualità prezzo.

Tipologie di barbecue a gas

Generalmente, quando si parla di questo tipo di sistema, esiste una netta biforcazione tra i sistemi che usufruiscono di una pietra lavica e quelli a cottura diretta.

La differenza? Elementare. Nel primo caso, le fiamme sottostanti arroventano uno strato di pietra su cui si vanno a poggiare i cibi, mentre nel secondo non esiste alcun tipo di filtro tra le parti, se non la griglia che sorregge gli ingredienti.

Altri microcosmi che sussistono nel mondo dei barbecue esterni sono le scuole di pensiero che fanno rispettivamente capo al gas ed al metano. Esatto: utilizzare la parola “gas” a volte non è del tutto corretto o quantomeno generico quando si parla di griglie. A volte, infatti, l’alimentazione è in realtà sostenuta dal metano. Esaminiamo dunque nel dettaglio quali sono i pro ed i contro delle due alternative.

Generalmente, un impianto a metano è meno costoso di uno a GPL di pari livello, ma non è utilizzabile in piena libertà in quanto necessita di un allaccio alle tubature di casa al contrario del “collega” che è invece trasportabile in quanto alimentato da bombole. Queste vanno però smaltite, problema che invece il barbecue a metano ovviamente non presenta.

L’ultima vera e propria distinzione che esiste nella selva dei barbecue a gas è quella legata al BTU, il valore che misura il calore sviluppato dal sistema. Per potenziarne l’efficacia è possibile semplicemente calare il coperchio del BBQ, evitando che l’aria rovente possa disperdersi lontano dalla piastra e contribuire a un indesiderato abbassamento delle temperature. La discriminante del BTU dipende anche dal numero di bruciatori che un barbecue possiede.

Quale barbecue a gas comprare?

Sochef Saporillo Barbecue

La piastra in pietra lavica è funzionale, ma migliorabile. Promossi invece i bruciatori di acciaio inossidabile. In generale, il discorso di qualità di materiali ad assemblaggio si può estendere a tutto il contesto. Consumi molto contenuti, di cui gli utenti restano generalmente molto soddisfatti. Facile da utilizzare e adatto, dunque, anche a coloro che si approcciano soltanto adesso al mondo della “griglia professionale”. Per il prezzo a cui generalmente viene offerto, si tratta di un affare che non è lecito farsi scappare.

Perché conviene comprarlo: leggero, consuma poco, facile da montare, adatto a tutti, fiamma uniforme

Campingaz 4 Series Classic L

Adatto per le persone a cui piace grigliare in maniera semplice e veloce. Possiede un comodo ripiano laterale che funge da appoggio per la più disparata strumentazione. Il coperchio con termometro aiuta tantissimo a tenere sott’occhio la temperatura, in modo che il griller al comando delle operazioni sia sempre aggiornato sull’intensità del calore a cui è sottoposta la carne.

Buoni consumi, così come i materiali di costruzione. La bombola di alimentazione ne pregiudica però inevitabilmente i movimenti, nonostante le funzionali ruote di cui l’azienda ha deciso di dotare il prodotto.

Perché conviene comprarlo: tante modalità di cottura, sistema di pulizia InstaClean, griglia articolata

Campingaz Adelaide 3 Woody 

Questo prodotto spicca in maniera particolare per la qualità degli elementi che lo compongono. Davvero eccezionale. E’ bello e robusto, ma allo stesso tempo leggero nel trasporto. I bruciatori in ghisa che si nascondono sotto il coperchio sono in grado di far raggiungere temperature altissime al barbecue.

E’ un BBQ adatto davvero a tutti, amateur e professionisti. Non per questo, però, si fa strapagare. Da segnalare anche i consumi al di sotto della media di categoria.

Perché conviene comprarlo: adattabilità e facilità di utilizzo, materiali pregiati

Char-Broil New Performance Series 340B

Adotta fra le altre cose il sistema di cottura TRU-Infrared, che assicura che il cibo all’interno subisca tutto lo stesso trattamento e resti fino al 50% più succulento. Ampia la superficie di cottura, le cui dimensioni si attestano sui 64,8 cm x 43,5 cm.

L’azienda punta tantissimo sui fuochi in acciaio inossidabile, che sono coperti da garanzia per ben cinque anni. Meno della metà del tempo invece (2 anni) è il periodo entro cui sostituire eventualmente le altre componenti.

Perché conviene comprarlo: robusto

Campingaz 3 Series Classic Grill Barbecue

C’è tantissimo spazio per apporre il cibo in cottura che si può comodamente soddisfare l’appetito (in media) di 10-12 persone. Struttura molto solida e cucita intorno alle esigenze dell’utenza: lo dimostra anche il piano laterale reclinabile. Integrata una predisposizione per il girarrosto.

Perché conviene comprarlo: grande superficie di cottura, la bombola “sta comoda”, griglia rialzata

Char-Broil Gas2Coal Hybrid Grill

E’ brevettato per sostenere sia la cottura a gas che quella a carbone. Garantita l’uniformità di cottura dei cibi dall’apposito sistema. Possiede un fuoco laterale che permette di tenere in caldo anche le pietanze che non devono passare per la griglia.

C’è un termometro montato nel coperchio, che a sua volta “nasconde” una superficie di cottura estremamente ampia.

Perché conviene comprarlo: imballaggio professionale che lo mette al sicuro da qualsiasi danno pre-consegna, sistema cottura hybrid, qualità dell’assemblaggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *