Monopattino elettrico 2020
Le ultime recensioni Tecnologia

Monopattino elettrico: quale comprare

Il monopattino elettrico nasce dalle necessità di rinnovamento delle risorse energetiche. Carbone e petrolio continuano a soffocare il nostro pianeta, senza contare che non saranno disponibili in eterno. Da qui, la scelta obbligata di puntare sul rinnovabile. E i monopattini elettrici sono il compromesso perfetto per abbattere il tasso di inquinamento e assicurare spostamenti veloci all’interno anche delle metropoli più trafficate, dove i mezzi pubblici sono sempre più pieni e le strade completamente intasate dal volume di automobili circolanti.

A cosa serve un monopattino elettrico?

Dicevamo che il monopattino è un compromesso perfetto. Questo perché, al netto di una velocità di crociera non altissima (per questioni di sicurezza), permette di potersi infiltrare in qualsiasi spazio e accorciare i tempi rispetto al tragitto in automobile.

In sostanza, tutto ciò che si perde in accelerazione e velocità di punta, lo si guadagna evitando il traffico. Si pensi ad esempio ad una città come Roma, dove l’imbottigliamento stradale è all’ordine del giorno; con i monopattini elettrici, questa non sarà più una preoccupazione.

Come non soffermarsi poi sull’impatto (positivo) sull’economia domestica. Con circa 300 euro ci si porta a casa un esemplare più che affidabile e che, dopo la spesa una tantum, ridurrà il costo dello spostamento cittadino ad una cifra vicinissima allo zero.

Sono poi versatili, leggeri e maneggevoli. In una situazione di emergenza, si possono tranquillamente trascinare o sollevare. E poi, iniziando a muoversi in monopattino, il problema parcheggio sarà totalmente eliminato. Quante volte in vita vostra avete perso tempo (e pazienza) alla ricerca di un posto auto? In attesa di leggi più specifiche che ne regolamentino la circolazione e la sosta, allo stato attuale i monopattini elettrici possono essere parcheggiati pressoché dovunque, purché non intralcino in alcuna maniera la circolazione pubblica.

Monopattino elettrico: quale comprare?

E’ comprensibile che un pubblico poco esperto abbia difficoltà ad orientarsi nell’acquisto del suo primo monopattino elettrico. Ma noi, d’altronde, siamo qui per questo. Quella che segue è una lista di prodotti (con relative schede) dei ME che, in base al prezzo e alle funzionalità, ci sentiamo più caldamente di consigliarvi.

Ninebot Segway ES2

Nasce dalla collaborazione di due aziende-colosso rispettivamente americana e cinese. Un pulsante dedicato permette di richiudere la scocca, conferendogli dunque la definizione di monopattino portatile.

L’autonomia massima è di 25 km, che è anche il numero (espresso in km/h) della velocità massima raggiungibile dal mezzo. Il motore ha una buona potenza (300 W) ed è inserito al’interno del mozzo. Belle le luci a LED che aggiungono un tocco estetico ed espletano un’importantissima funzione di segnalazione. Impostando la modalità dedicata, poi, si attiverà un limitatore di velocità di 15 km/h che è un’ottima andatura per i principianti.

Perché conviene comprarlo: leggero, silenzioso, buona autonomia, portatile, connettività bluetooth

Xiaomi MI M365 

Autonomia e velocità massima sono le stesse del prodotto che vi abbiamo presentato poche righe fa. Anche in questo caso parliamo di un mezzo di trasporto relativamente leggero (12 kg) e che possiede una chicca: il cruise control.

Un cavalletto assicura che il monopattino non possa cadere durante il parcheggio ed è abbinato, tra l’altro, ad un sistema di sicurezza antifurto. Difficile dunque che un malintenzionato possa provare a sottrarvelo senza essere notato dalla folla.

Ha vinto diversi premi legati al design grazie alla sua linea tanto pulita quanto moderna. Anch’esso fornito di luci di emergenza.

Perché conviene comprarlo: design, connettività

urbetter S1 PRO 

Pesa soltanto 11 kg ma arriva a supportarne anche 120 (monopattini adulto). Sistema di illuminazione ottimale con schermo LCD e fanali posteriori con avviso di frenata e lampeggiamento notturno di sicurezza.

L’autonomia massima si attesta sui 30 km, ma ciò dipende dalla pendenza della strada e, ovviamente, dal peso del conducente. Motore da ben 350 W. La garanzia abbinata al prodotto, generalmente, ha la validità massima di 365 giorno. E’ pieghevole e portatile.

Perché conviene comprarlo: ottima qualità materiali, si arrampica bene in salita, ammortizzatori top, facile da utilizzare

Windgoo Monopattino Elettrico Pieghevole

Costruito in lega d’alluminio. Rispetto ai monopattini di cui abbiamo parlato all’inizio della nostra guida, non ha al suo interno una connessione bluetooth integrata.

Altra grande pecca è l’assenza degli ammortizzatori. Si rifà però brillantemente con un’autonomia che in condizioni ottimali sorpassa anche quei fatidici 25 km totali che in pochi riescono a migliorare.

Gli utenti che l’hanno provato sono concordi alla quasi unanimità che la guidabilità e la manovrabilità toccano vette altissime quando si è a bordo di un Windgoo.

Perché conviene comprarlo: rapporto qualità/prezzo, va bene anche in campagna, autonomia sopra la media, materiale di costruzione

Cecotec Outsider E-Volution Phoenix

Con una potenza massima di 700 W, l’azienda assicura che il monopattino, in alcune situazioni, è in grado di raggiungere anche i 30 km/h. La batteria è intercambiabile, mentre i freni sono triplamente sicuri grazie alle molteplici frenate d’emergenza.

Le ruote sono più resistenti, mentre le modalità di guida sono ben tre. Si può scegliere dunque se risparmiare “carburante” oppure salvaguardare l’accelerazione del mezzo. Tempi di ricarica che oscillano fra le 3 e le 4 ore.

Perché conviene comprarlo: potenza, velocità, sicurezza

L’importanza ecologica del monopattino elettrico

Anticipavamo prima questo discorso. Si tratta di un mezzo che utilizza l’elettricità come carburante, ciò significa che potrai finalmente dire addio all’inquinante petrolio. Il tuo contributo sarà importantissimo nella lotta ai gas di scarico che da troppo tempo stanno continuano a martellare l’equilibrio naturale del nostro pianeta.

Monopattino elettrico: le diverse tipologie

Un po’ come accade con la biciclette, esiste più di una varietà di monopattini elettrici, ma nessuno di questi può essere bollato come migliore o peggiore di altri.

Tutto dipende dalle necessità del singolo. Se ad esempio hai bisogno di spostarti in città per tragitti medio-lunghi, ti conviene puntare su un esemplare più leggero e maneggevole.

Viceversa, se il percorso che affronti più abitualmente ha anche tratti di sterrato ed in pendenza, meglio virare su monopattini con ruote più performanti anche a discapito della leggerezza.

Per questo motivo, dopo aver sfogliato la lista dei prodotti di cui ti abbiamo parlato poco fa, valuta con calma e con estrema attenzione prima di procedere all’acquisto. Ogni articolo possiede delle particolari caratteristiche che potrebbero permettergli di adattarsi meglio di altri alle tue esigenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *